DETTAGLI DIMENTICATI?

REGISTRATI

IL BLOG DI CHIARA

Chiara

Chi Sono

Classe 1973, sono nata e vissuta per 45 anni in Romagna. Traduttrice ed editor, oltre ad aver lavorato a numerosi libri e testi scientifici, sono autrice di ‘Storie con Luna’, ‘Luna va in montagna’, coautrice di ‘La sindrome di Irene’ e team manager di Progetto Empatia.

Nel 2019 ho lasciato il mare per trasferirmi sulle Alpi biellesi.

Questo non è solo un gesto folle, soprattutto oggi: è la continua, inarrestabile ricerca di me stessa. Senza compromessi, senza regole imposte, senza forzature.

La mia fedele compagna di vita e di avventure è Luna, molto più di un cane: è l'altra me.

                                Questo articolo è dedicato alla mia amica Giorgia e ai suoi mici. Giorgia è una persona speciale, della quale ti innamori a pelle perché molto dolce ed empatica. E una persona come lei non può non amare  gli animali.

Questo articolo è diverso dagli altri, non parla di animali, non parla di cani né di gatti… ma parla di bambini mai nati. Sono Lunàdiga*, lo sono sempre stata, tranne una piccola parentesi della mia vita in cui ho creduto di volere un figlio. Questa mattina, non so come, ho pensato ai bambini che ho

Non avrò mai un mio BLOG!

Credo di averlo detto un paio di anni fa, quando affermai che non avrei nemmeno mai voluto il mio nome sulla copertina di un libro… e ora invece il mio nome compare su 4 copertine e spero che il numero aumenti presto. 😉 Come dire: “mai dire mai nella vita”! In effetti scrivere mi è

La forza dell’acqua

    Da quando vivo nel bosco mi fermo spesso ad osservarla: è forza e potenza e nulla la può fermare, ma anche fonte di vita e origine di tutto il verde che mi circonda. La rispetto e la temo, cerco di non scivolare, ma con calma la attraverso per sentire il fresco che mi

diversità

Diversità

Che cos’è la diversità… Oggi, quasi per caso, un’amica mi raccontava di come sia la sua casa: un grande appartamento all’ultimo piano (attico) con un grande terrazzo, ma niente giardino, perché impazzirebbe. Io invece le dicevo che la sua cucina è grande quanto la mia intera baita, ma non potrei mai rinunciare al giardino (che

Paura di cosa?

Ieri sera Luna ed io camminavamo in una bellissima strada nel bosco, all’imbrunire, con il buio della notte interrotto solo dalla luce della luna che, a tratti, riusciva a fare capolino tra le nuvole, illuminando quasi a giorno prati e alberi. Mentre camminavamo pensavo che non eravamo un cane e la sua proprietaria ma due

sicuro come un bozzolo

Sicuro come un bozzolo

Ci sono giorni in cui senti troppo opprimenti i limiti del tuo corpo, ma soprattutto quelli che ti impone la mente, con cui hai ancora accesi conflitti nonostante il costante lavoro su di te. In quei giorni vorresti essere un bruco, di quelli che la maggior parte delle persone evita, pesta o guarda con disgusto.

ora del giorno che preferisco2

Cambiano le stagioni, cambiano i luoghi, ma l’ora che preferisco è sempre quella che precede, accompagna e segue il tramonto. Sono crepuscolare, ormai è un dato di fatto. E adesso che siamo in autunno l’ultima passeggiata nel bosco con Luna si conclude con la merenda condivisa (o meglio lei, oltre alla sua trippa essiccata, mangia

la scala

La scala

Sembra una normale scala in legno, tutta in legno, di quelle che quando ci poggi il piede sopra scricchiolano e non puoi, nonostante tu ci provi, percorrerla senza fare rumore. Ma per me è molto di più di una semplice scala in legno quella che salgo la sera per andare a dormire, con le luci

il muschio

Il muschio

Lo sfiori e sembra velluto, ma è meglio del velluto, perché ti lascia quella sensazione di fresco dovuto alle goccioline di umidità che in autunno vi restano attaccate in qualsiasi momento della giornata. E il suo profumo? Inconfondibile, è puressenza di bosco! E se da piccola, in estate, andavi per boschi a raccoglierne un po’

TORNA SU